L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938

  from February 5, 2019 to February 6, 2019
Nell'ambito delle iniziative legate alla Giornata della Memoria organizzate dall'Università di Verona, martedì 5 e mercoledì 6 febbraio nell'aula T1 del Polo Zanotto è in programma il convegno internazionale di studio "L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938".



PROGRAMMA

Martedì 5 febbraio
9.30 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 


Saluti inaugurali
Nicola Sartor
Rettore dell’Università di Verona
Francesca Briani
Assessore alla Cultura, Comune di Verona
Arnaldo Soldani
Direttore del Dipartimento Culture e Civiltà
Carlo Fratta Pasini
Presidente Banco BPM
Celu Laufer
Presidente Comunità Ebraica Verona

Introduzione ai lavori 
Renato Camurri 
Università di Verona

Prima sessione 
 Le leggi antiebraiche del 1938: genesi, caratteri e conseguenze  

Presiede Donatella Calabi
Università IUAV di Venezia 

Francesco Cassata
Università di Genova 
 Eugenetica e razzismo scientifico nell’Italia fascista: problemi metodologici e storiografici

Marie-Anne Matard-Bonucci
Université Paris 8
L’antisemitismo totalitario del fascismo: logica e pratiche

Valeria Galimi
Università di Firenze 
 L’“uomo nuovo razzista” e la società italiana  

Annalisa Capristo
Centro Studi Americani Roma
L’impatto delle leggi del 1938 sulla comunità scientifica italiana 

15.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 

Seconda sessione 
 Esilio intellettuale, esilio ebraico e esilio politico 

Presiede Francesco Cassata
Università di Genova

Renato Camurri
Università di Verona
Idee in movimento: percorsi dell’esilio intellettuale tra Europa e Stati Uniti 

Tullia Catalan
Università di Trieste
Esilio e identità ebraica nel Novecento 

Alice Gussoni
Oxford University
L’esilio inglese di Gaetano Salvemini e la costruzione di un network antifascista transnazionale 

Cesare Panizza
Università di Torino
Da Parigi a New York: percorsi dell’esilio politico

Enrico Acciai
University of Leeds
Le rotte transatlantiche dell’esilio spagnolo: 1939-1945


Mercoledì 6 febbraio
9.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 


Terza sessione
Spazi e esperienze dell’esilio: Europa e Stati Uniti
Presiede Renato Camurri
Università di Verona

Francesca Fiorani
Università di Pavia
“In esilio ero più in Italia che non nel paese straniero”. Paolo Treves e l’esilio inglese (1938-1945) 

Franco Baldasso
Bard College, New York
“Fuga dal reale”. Paolo Milano e New York

Francesco Bello
Istituto Italiano di Studi Storici, Napoli
L’esilio americano di Bruno Zevi

Cinzia Gavello
Politecnico di Torino
Mario Salvadori: la scelta dell’esilio e la carriera negli Stati Uniti (1935-1997)

Giuliana Altea
Università di Sassari
“Ho bussato alle porte di questa città meravigliosa”. L’esilio americano di Costantino Nivola 

15.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 
 Verso l’America Latina

Presiede Marie-Anne
Matard-Bonucci Université Paris 8

Giulia Quaggio
University of Sheffield
L’esilio come ponte tra culture e idee: Renato Treves e gli esuli spagnoli repubblicani in Argentina

Donatella Calabi
Università IUAV di Venezia
L’emigrazione forzata di un giovane professionista:

Daniele Calabi
Università IUAV di Venezia
L’emigrazione forzata di un giovane professionista: Daniele Calabi 

Sandro Gerbi
Storico e giornalista, Milano
Giulio Faldini, Alberto Pincherle e Antonello Gerbi in Perù 

Francesco Torchiani
Scuola Normale Superiore di Pisa
“In operosa dignità”: aspetti dell’esilio di Benvenuto Terracini 

Conclusioni
Renato Camurri
Università di Verona
Contact person
Renato Camurri

ATTACHMENTS

Programma