Adattamento prove d'esame

Servizi

Informazioni generali

La normativa vigente prevede la possibilità del trattamento individualizzato in sede di esame in favore di studenti con disabilità/DSA.

L’adattamento di una prova d’esame – che presuppone una attenta valutazione delle caratteristiche della studentessa/dello studente, da un lato, e delle caratteristiche della prova, dall’altro lato – richiede la previa intesa con il docente della materia e il supporto dell’UO Inclusione. L’adattamento va richiesto e individuato volta per volta, in funzione di ogni singolo esame.

Se sei interessata/o a fruire del trattamento individualizzato in occasione di un esame, ti chiediamo di seguire tre semplici indicazioni:

1. Avvisaci in anticipo

Ogni volta che intendi fruire del trattamento individualizzato per un esame, invia una mail a inclusione@ateneo.univr.it  almeno 20 giorni prima della data fissata per la prova. In caso di invio tardivo della comunicazione, potremmo non essere in grado di organizzare l’esame secondo le tue esigenze.

Il preavviso di 20 giorni, rispetto alla data fissata per l’esame, è quello minimo indispensabile per la presa in carico della richiesta. In ogni caso, se sei interessata/o a ottenere un adattamento della prova d’esame, ti raccomandiamo fortemente di rivolgerti all’UO Inclusione non appena possibile (idealmente, fin dall’inizio della frequenza delle lezioni del singolo insegnamento). Questo consentirà a UO Inclusione e docente di disporre di un tempo maggiore per valutare con attenzione gli adattamenti da adottare in sede d’esame. Inoltre, un maggiore preavviso consentirà a UO Inclusione e docente di attivarsi, ove opportuno, per incontrarti al fine di proporre eventuali specifici interventi didattici da realizzare nel percorso di preparazione all’esame.

ATTENZIONE: Se intendi richiedere la suddivisione della prova, è necessario anche inviare una mail preventiva a inclusione@ateneo.univr.it all'inizio delle lezioni dell'insegnamento (trascorsi al massimo 30 giorni dalla prima lezione) 

Nella mail che invierai per informarci del tuo prossimo esame (nella sezione documenti trovi un modello che potrai utilizzare), accertati di inserire le seguenti informazioni:   

  • chi sei: nome e cognome, numero di matricola, corso di laurea, e-mail e numero di telefono; se non l'hai fatto in precedenza, allega la certificazione riguardante la tua condizione di disabilità o DSA;  
  • che esame intendi sostenere: titolo dell'esame, data, tipo esame (scritto, orale) modalità esame (in presenza o da remoto), nome e cognome del docente, e-mail del docente;  
  • quali ausili ti servono: spiegaci di cosa ritieni di aver bisogno per sostenere la prova al meglio (vedi gli esempi riportati nel paragrafo finale).

2. Verifica l'esito della tua richiesta

L’UO Inclusione, presa in carico la tua richiesta e condotte le necessarie verifiche sulla documentazione medica, effettuerà una prima valutazione e informerà la/il docente. Quest’ultima/o accoglierà la richiesta o la rigetterà, o proporrà soluzioni diverse da quelle prospettate, anche tenendo conto degli obiettivi didattici dell’insegnamento. Se la situazione lo richiede, e se i tempi lo consentono, potrebbe essere opportuno un incontro con l’UO Inclusione e/o con la/il docente coinvolto.

Se, cinque giorni prima dell’appello, non avrai ricevuto risposta, non esitare a contattarci telefonicamente o via e-mail per verificare la situazione.

3. Se cambia qualcosa, avvertici

Avvertici se non intendi più sostenere l'esame, oppure se accadono fatti imprevisti che influiscono sull'organizzazione dell'esame.

Esempi di adattamenti che possono essere richiesti

  • tempo aggiuntivo (fino a un massimo del 30% in caso di DSA; fino a un massimo del 50% in caso di disabilità)

  • riduzione quantitativa, ma non qualitativa, della prova (in alternativa al tempo aggiuntivo) [N.B. Non si tratta della riduzione del programma d'esame ma solo della prova.]

  • conversione da prova orale in scritta o viceversa

  • possibilità di utilizzare tabelle, formulari, mappe concettuali (da sottoporre alla previa approvazione del docente della materia)

  • calcolatrice

  • uso di strumenti tecnologici vari (PC, tablet, video-ingranditore, software di dettatura o sintesi vocale, ecc.)

  • presenza di un tutor individuato dall'ufficio, ad es. per la lettura delle domande o per la scrittura delle risposte

  • sostituzione del formato della prova (ad es. sostituzione di un test a scelte multiple in un set di domande a risposta aperta)

  • considerare, nella valutazione, i contenuti piuttosto che la forma e l’ortografia

  • suddivisione della materia d’esame in più prove parziali *** ATTENZIONE: in questo caso, oltre a seguire la procedura sopra esposta 20 giorni precedenti l'esame, occorre anche inviare una mail preventiva a inclusione@ateneo.univr.it all'inizio delle lezioni dell'insegnamento (trascorsi al massimo 30 giorni dalla prima lezione) ***

Esami a distanza

Le prove degli esami di profitto si svolgono di norma in presenza, salvo quanto disposto per i casi di limitazioni degli spostamenti derivanti dalle disposizioni in materia di contrasto al COVID.

Eccezionalmente, l’UO Inclusione prenderà in esame le richieste di sostenere la prova a distanza ove corredate da:

  1. certificato di invalidità, con percentuale pari o superiore al 66%, o di disabilità grave, di cui all'art. 3, co. 3, legge n. 104/1992; e inoltre
  2. specifica dichiarazione motivata che evidenzi come, dallo svolgimento della prova in presenza, o dalle attività ad esso complementari, strumentali o collegate, potrebbero derivare:
  • un grave e oggettivo rischio per la salute; oppure
  • un eccessivo aggravio per la persona, anche sotto profili organizzativi e/o assistenziali.

La richiesta di sostenere la prova a distanza dovrà pervenire all'UO Inclusione (inclusione@ateneo.univr.it), corredata dalla citata documentazione, almeno 20 giorni prima della data fissata per la prova.

L'UO Inclusione, verificata la regolarità formale della richiesta e della documentazione medica allegata, le invierà alla/al docente della materia, con le proprie osservazioni.

L’UO Inclusione potrà fissare un colloquio con la/il richiedente, per meglio approfondire le ragioni della richiesta e proporre soluzioni per facilitare la partecipazione alla vita della comunità universitaria.

Successivamente l’UO Inclusione inviterà la/il docente della materia a decidere sulla richiesta.

Ai fini della decisione, il docente o l’UO Inclusione potranno coinvolgere la/il Referente per l’inclusione competente e/o il Delegato del Rettore in materia di Inclusione. In caso di accoglimento della richiesta, l’UO Inclusione fornirà assistenza e supporto nell'organizzazione e nello svolgimento della/delle prova/e a distanza.

Test di certificazione linguistica presso il centro linguistico di ateneo (cla)

Le indicazioni qui sopra esposte si applicano in linea di massima anche ai test di certificazione linguistica presso il CLA.

In questo caso, tuttavia tieni presente le seguenti particolarità:

  • l'e-mail all'UO Inclusione dovrà essere inviata nel momento stesso dell'iscrizione al test
  • l'e-mail dovrà essere conforme all'apposito modello TEST CLA allegato a questa pagina
  • il test dedicato a coloro che richiedono adattamenti potrebbe essere tenuto in data diversa da quella prevista in generale per coloro che non richiedono adattamenti: l'UO Inclusione ti darà comunicazione della data del tuo test

***

Documenti ufficiali Senato Accademico: Indicazioni sugli adattamenti alle attività didattiche nei confronti di studentesse e studenti con disabilità e/o DSA

Servizio gestito da:
Unità operativa Inclusione

Documenti

Documenti U.O. Inclusione
Richiesta adattamento prove esami