Il contagio e la cura. Il mondo dopo il virus

  dal 28 ottobre 2021 al 21 aprile 2022
Centro di ricerca “Asklepios. Filosofia Cura Trasformazione”
III Ciclo di incontri – Stagione 2021/22

 
 
IL CONTAGIO E LA CURA. IL MONDO DOPO IL VIRUS
 
28 ottobre 2021 – 21 aprile 2022
 
Per superare la pandemia non dobbiamo augurarci che scompaia, bensì che si faccia endemica: non che se ne vada, ma che, assimilata – alla lettera: “resa simile a noi” –, non se ne vada più. È il modo stesso di procedere della vita. Da questo paradosso sorge una considerazione: lungi dall’identificarsi senz’altro con la salute, la vita sembra invece intrecciare con l’elemento del contagio – e del suo laro positivo, ossia la perdita della “purezza”, l’inevitabilità dell’ibridazione – un rapporto necessario, ineludibile. Tuttavia, se questo è vero, allora bisognerà affermare che altrettanto necessario è, per la vita, il rapporto con la cura.
Il senso della vita, se mai ve ne è uno, sembra dunque giocarsi all’interno di questa relazione triadica tra la vita stessa, il contagio, e la cura. In effetti, molti indizi sembrerebbero andare proprio in questa direzione. Parliamo ad esempio di comunicazione “virale”, ma la comunicazione è anche un fondamentale modo di prendersi cura delle relazioni; e il virus, che ha gettato il mondo intero nella crisi, può anche generare quella spinta verso una rinnovata cura verso il pianeta capace di far finalmente germinare un futuro non soltanto nuovo, ma anche diverso.
“Il contagio e la cura. Il mondo dopo il virus” è il titolo del ciclo di incontri organizzati quest’anno dal Centro “Asklepios. Filosofia Cura Trasformazione”, attivo presso il Dipartimento di Scienze umane dell’Università di Verona. Un viaggio all’interno degli aspetti, sempre luminosi e tenebrosi insieme, di quella trama chiamata realtà.
 
PROGRAMMA
 
Tutti gli incontri inizieranno alle 15.40, e si terranno in aula Messedaglia, lungadige Porta Vittoria 41 (chiostrino di Lettere).
 
 
28 ottobre 2021
ALESSANDRO ARCANGELI (Università di Verona)
Girolamo Fracastoro, veronese, scopritore della patologia.
A 500 anni dal “Trattato sulla sifilide”.
 
16 dicembre 2021
SILVIA PIEROSARA (Università di Macerata)
Ripensare l’autonomia alla luce della relazione
 
13 gennaio 2022
MAURIZIO MIGLIORI (Università di Macerata)
Nulla è semplice, tutto è complesso.
Come mai spesso ci facciamo cogliere impreparati?
 
17 febbraio 2022
SILVIA TUSINO (Università di Padova)
Per una bioetica della cura: le sfide della pandemia
 
24 febbraio 2022
GIOVANNI SCARAFILE (Università di Pisa)
Etica della comunicazione: teorie e pratiche dell’ibridazione delle forme espressive
 
17 marzo 2022
ORESTE TOLONE (Università di Chieti)
Antropologia dello stato d’eccezione
 
21 aprile 2022
GIULIA BATTISTONI (Università di Verona)
Ambiente e responsabilità
 
Referente
Carlo Chiurco