L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938

  dal 5 febbraio 2019 al 6 febbraio 2019
Nell'ambito delle iniziative legate alla Giornata della Memoria organizzate dall'Università di Verona, martedì 5 e mercoledì 6 febbraio nell'aula T1 del Polo Zanotto è in programma il convegno internazionale di studio "L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938".



PROGRAMMA

Martedì 5 febbraio
9.30 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 


Saluti inaugurali
Nicola Sartor
Rettore dell’Università di Verona
Francesca Briani
Assessore alla Cultura, Comune di Verona
Arnaldo Soldani
Direttore del Dipartimento Culture e Civiltà
Carlo Fratta Pasini
Presidente Banco BPM
Celu Laufer
Presidente Comunità Ebraica Verona

Introduzione ai lavori 
Renato Camurri 
Università di Verona

Prima sessione 
 Le leggi antiebraiche del 1938: genesi, caratteri e conseguenze  

Presiede Donatella Calabi
Università IUAV di Venezia 

Francesco Cassata
Università di Genova 
 Eugenetica e razzismo scientifico nell’Italia fascista: problemi metodologici e storiografici

Marie-Anne Matard-Bonucci
Université Paris 8
L’antisemitismo totalitario del fascismo: logica e pratiche

Valeria Galimi
Università di Firenze 
 L’“uomo nuovo razzista” e la società italiana  

Annalisa Capristo
Centro Studi Americani Roma
L’impatto delle leggi del 1938 sulla comunità scientifica italiana 

15.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 

Seconda sessione 
 Esilio intellettuale, esilio ebraico e esilio politico 

Presiede Francesco Cassata
Università di Genova

Renato Camurri
Università di Verona
Idee in movimento: percorsi dell’esilio intellettuale tra Europa e Stati Uniti 

Tullia Catalan
Università di Trieste
Esilio e identità ebraica nel Novecento 

Alice Gussoni
Oxford University
L’esilio inglese di Gaetano Salvemini e la costruzione di un network antifascista transnazionale 

Cesare Panizza
Università di Torino
Da Parigi a New York: percorsi dell’esilio politico

Enrico Acciai
University of Leeds
Le rotte transatlantiche dell’esilio spagnolo: 1939-1945


Mercoledì 6 febbraio
9.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 


Terza sessione
Spazi e esperienze dell’esilio: Europa e Stati Uniti
Presiede Renato Camurri
Università di Verona

Francesca Fiorani
Università di Pavia
“In esilio ero più in Italia che non nel paese straniero”. Paolo Treves e l’esilio inglese (1938-1945) 

Franco Baldasso
Bard College, New York
“Fuga dal reale”. Paolo Milano e New York

Francesco Bello
Istituto Italiano di Studi Storici, Napoli
L’esilio americano di Bruno Zevi

Cinzia Gavello
Politecnico di Torino
Mario Salvadori: la scelta dell’esilio e la carriera negli Stati Uniti (1935-1997)

Giuliana Altea
Università di Sassari
“Ho bussato alle porte di questa città meravigliosa”. L’esilio americano di Costantino Nivola 

15.00 – Aula T.1 – Polo Zanotto, Viale dell’Università, 4 
 Verso l’America Latina

Presiede Marie-Anne
Matard-Bonucci Université Paris 8

Giulia Quaggio
University of Sheffield
L’esilio come ponte tra culture e idee: Renato Treves e gli esuli spagnoli repubblicani in Argentina

Donatella Calabi
Università IUAV di Venezia
L’emigrazione forzata di un giovane professionista:

Daniele Calabi
Università IUAV di Venezia
L’emigrazione forzata di un giovane professionista: Daniele Calabi 

Sandro Gerbi
Storico e giornalista, Milano
Giulio Faldini, Alberto Pincherle e Antonello Gerbi in Perù 

Francesco Torchiani
Scuola Normale Superiore di Pisa
“In operosa dignità”: aspetti dell’esilio di Benvenuto Terracini 

Conclusioni
Renato Camurri
Università di Verona
Referente
Renato Camurri

ALLEGATI

Programma