IMPACT

Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Coprogettate sul Territorio Veneto

Progetto promosso dalla Unità Organizzativa Flussi Migratori della Regione del Veneto

Il progetto IMPACT UNIVR

Nell’ambito dell’Avviso pubblico FAMI 2014-2020 multi-azione n. 1/18 è stato finanziato il progetto IMPACT Veneto ovvero un progetto di Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Coprogettate sul territorio Veneto. 

L’Università di Verona partecipa al progetto con una serie di attività che coniugano ricerca e alta formazione interdisciplinare universitaria. L’Ateneo di Verona mette a disposizione expertise nelle seguenti aree: economico-giuridica, umanistica (socio-pedagogica-geo-antropologica e linguistica), medica e delle scienze motorie. I Dipartimenti coinvolti nel progetto sono il Dipartimento di Scienze economiche, Scienze giuridiche, Culture e civiltà, Scienze umane, Neuroscienze-Biomedicina e Movimento.  

Il coordinamento della proposta progettuale è di Ateneo nella persona del Rettore. 

La proposta - sperimentale nel metodo e nei contenuti attesi - è finalizzata all’individuazione di un modello partecipato di gestione servizi a base regionale in cui l’Università diventa sede istituzionale di un Osservatorio permanente delle buone prassi in materia di integrazione nell’immigrazione. Il prodotto finale è rappresentato da linee guida sui servizi per l’integrazione. 

Per raggiungere tale risultato si propongono attività complementari 

  • di Ricerca applicata alla formazione nella scuola secondaria e alla costruzione del modello filiera dei servizi per l’integrazione immigrati: entrambe le ricerche consentono il costante collegamento tra i bisogni degli immigrati, i servizi presenti sul territorio e le esigenze di formazione continua degli operatori delle aree individuate. 
  • di Alta formazione integrata in tavoli istituzionali di confronto tra Ateneo e operatori dell’intera filiera dei servizi con focus a livello regionale accorpati nelle seguenti 5 aree omogenee di servizi (scuole, associazioni, P.A., comparto sicurezza e associazioni).  

Il progetto produrrà linee guida operatori regionali negli ambiti individuati da rendere disponibili come prodotto del progetto come sintesi degli incontri di alta formazione partecipata di ciascun tavolo tematico attivato. 

La proposta - sperimentale nel metodo e nei contenuti attesi - è finalizzata all’individuazione di un modello partecipato di gestione servizi delle migrazioni a base regionale in cui l’Università diventa sede istituzionale di un Osservatorio permanente delle buone prassi in materia di integrazione nell’immigrazione.