Destina il tuo 5x1000 al nostro ateneo

Destinare il 5 per mille all’Università di Verona è semplice. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il codice fiscale e firma nello spazio "Finanziamento della ricerca scientifica e della università".

Codice fiscale 93009870234

Nel 2020 i proventi raccolti grazie alla generosità delle cittadine e dei cittadini saranno utilizzati per la ricerca e il diritto allo studio nel post emergenza Coronavirus.

L’ateneo pensa proprio ad affrontare al meglio questa situazione a livello di lavori scientifici ma, anche, per rispondere alle criticità che alcuni ragazze, ragazzi e famiglie dovranno sostenere dopo l’emergenza Coronavirus e li supporterà con tutte le iniziative possibili.

Perché i vuoti da riempire sono molti di più.

Fondi raccolti negli scorsi anni
Anno Fondi 5xmille
2018 € 82.266,44
2017 € 81.415,52
2016 € 80.090,93

Come devolvere il 5 per mille

  • Compila la scheda per la destinazione del 5 per mille del modello 730, del modello CU (Certificazione Unica) oppure del Modello Redditi Persone Fisiche;
  • firma nel riquadro "Finanziamento della ricerca scientifica e della università"
  • indica il codice fiscale dell'Università di Verona: 93009870234.

 

modello 730

Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5 per mille. Per farlo è sufficiente compilare la scheda e presentarla in busta chiusa entro lo stesso termine di scadenza previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi modello REDDITI Persone Fisiche 2020 con le seguenti modalità:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmetterle all'Amministrazione finanziaria (il servizio è gratuito), oppure
  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, CAF, etc.). Quest'ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l'impegno a trasmettere le scelte.

 

Sulla busta occorre scrivere: "scelta per la destinazione dell'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef" e indicare cognome, nome e codice fiscale del contribuente. La scheda deve essere integralmente presentata anche nel caso in cui il contribuente abbia espresso soltanto una delle scelte consentite (otto o cinque o due per mille dell’IRPEF). Inoltre, la scheda per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF può essere presentata direttamente dal contribuente avvalendosi del servizio telematico.