Home

Assicurazione della Qualità

Qualità è innovazione, sviluppo, crescita …


Cosa vuol dire assicurare la qualità nell’università?

- Attivare azioni idonee a perseguire gli obiettivi di qualità nell’ambito della formazione e della ricerca. Si tratta di azioni di progettazione, messa in opera, osservazione (monitoraggio) e controllo.
- Realizzare un processo di miglioramento continuo degli obiettivi e degli strumenti che permettono di raggiungerli, nonchè delle azioni di messa in opera.
- Coinvolgere tutti coloro che lavorano in Ateneo, affinchè il proprio operato venga svolto con competenza e tempestività, i servizi erogati siano efficaci, si tenga traccia di quanto svolto per monitorare e misurare i risultati.
- Produrre adeguata fiducia negli studenti, nella comunità sociale, e nei rappresentanti del mondo del lavoro che le attività che si svolgono nell’Ateneo perseguano obiettivi di qualità.

L’Ateneo si è dotato di un modello di assicurazione della qualità , che definisce obiettivi, soggetti e procedure del sistema di qualità.

L’assicurazione della qualità (AQ), rispondendo a dettati normativi (DM 47/2013) e a disposizioni dell’Agenzia Nazionale per la Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR), si articola nei vari ambiti in cui si esplica l’attività di un Ateneo (didattica, ricerca, terza missione, amministrazione).

 

AQ della formazione

Ai Responsabili della progettazione e della realizzazione dei Corsi di Studio spetta la definizione di obiettivi formativi e dei contenuti in cui si svolgerà l’esperienza dello studente, a tal fine definiscono il progetto del CdS in base alla Linee Guida AQ dell'Offerta Formativa e compilano una Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS). Inoltre svolgono una verifica dei risultati ottenuti e propongono azioni di miglioramento, attraverso la predisposizione di un’apposita relazione (Rapporto di Riesame) anche con il contributo degli studenti.

 

AQ della ricerca

Scopo dell’AQ della ricerca è quello di tenere sotto controllo le condizioni di svolgimento delle attività di ricerca, ovvero di stabilire gli obiettivi di ricerca da perseguire, di mettere in atto quanto occorre per conseguirli, di osservare il corretto svolgimento delle attività previste e di verificare il grado di effettivo raggiungimento degli obiettivi.
I Responsabili della ricerca, a livello di singolo Dipartimento, sono tenuti a riportare quanto di cui sopra nella Scheda Unica Annuale per la Ricerca Dipartimentale (SUA-RD), al cui interno trova spazio un’apposita sezione dedicata all’attività di Riesame.

 

Terza Missione

Per terza missione si intende l’insieme delle attività con le quali l’Università entra in interazione diretta con la società, fornendo un contributo che accompagna le missioni tradizionali di insegnamento e di ricerca. Da poco tempo, si è iniziato a tenere in considerazione anche questo ambito nell’ambito dell’assicurazione della qualità. In particolare, annualmente è prevista una rilevazione interna delle attività di terza missione, nella SUA-RD (parte III), per la quale sono previste Linee Guida interne di Ateneo.

 

Performance

La gestione e la valutazione delle performance del personale tecnico-amministrativo dell’Ateneo sono tese al miglioramento della qualità dei servizi offerti, alla crescita delle competenze professionali, alla valorizzazione del merito e alla trasparenza dei risultati e delle risorse impiegate per il loro perseguimento.
In Ateneo, il riferimento operativo di tali attività è l’Area Valutazione e Performance.






© 2002 - 2017  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  Partita IVA 01541040232  |  Codice Fiscale 93009870234
Credits