Home

Available documentation

Transparent Administration


Altri contenuti - Accesso civico

Description
In questa sezione trovate indicazioni su come richiedere documentazione, dati od informazioni all’Ateneo.
Esistono tre diversi canali di accesso, a seconda della tipologia di richiesta e della posizione del richiedente:
- l’accesso civico (od accesso civico semplice), per richiedere che siano messi on line i documenti, le informazioni o i dati che l’Università abbia omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo
- l’accesso generalizzato (od accesso civico generalizzato), per acquisire dati, documenti ed informazioni in possesso dell’Università, ulteriori rispetto a quelli sottoposti ad obbligo di pubblicazione, con l’esclusione di quanto sottoposto a riservatezza
- l’accesso documentale (od accesso agli atti od accesso procedimentale), per prendere visione o ricevere copia di documenti amministrativi, anche riservati, ma solo da parte di chi ha un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata.
N.B.: è possibile presentare richiesta di accesso documentale, o accesso agli atti, anche in maniera informale, nei modi illustrati in dettaglio nella sezione dedicata; quando ciò è possibile si tratta, per ovvie ragioni, del canale di accesso che il richiedente ha tutto l’interesse a preferire, perché più semplice e veloce.
Normativa:
- Legge n. 241/1990 su procedimenti amministrativi e diritto di accesso
- D. lgs. n. 33/2013 su trasparenza amministrativa
- Linee guida ANAC n. 1309/2016 su esclusioni e limiti dell’accesso civico
- Regolamento d’Ateneo su procedimenti ed accessi


Accesso civico

Description
La richiesta di accesso:
- può essere avanzata da chiunque
- deve identificare il più precisamente possibile i dati, le informazioni o i documenti di cui si richiede la pubblicazione on line
- è ammissibile nei soli casi di omessa pubblicazione on line di atti, documenti e informazioni previsti da obblighi di legge
- non richiede motivazione
- è gratuita
- si inoltra al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) tramite il modulo allegato.
La richiesta può essere trasmessa con le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC): ufficio.protocollo@pec.univr.it
- posta elettronica ordinaria (e-mail): RPCT@ateneo.univr.it
- fax: 0458028712
- posta cartacea: Università di Verona – Al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza – Via dell’Artigliere 8 – 37129 VERONA
- consegna a mano all’Ufficio Prevenzione Rischi e Trasparenza (PRT), piano IV, stanza n. 2.10, c/o Palazzo Giuliari - Via dell’Artigliere 8 – Verona, LU-VE, previo appuntamento telefonico (045 8028589).
Se la richiesta risulta irregolare o incompleta, il RPCT ne dà comunicazione entro 10 giorni.
Se la richiesta è stata trasmessa per errore all’Ateneo, in quanto competente in merito risulti una diversa amministrazione, il RPCT entro 10 giorni la trasmette direttamente all’altra amministrazione e lo comunica al richiedente.
Il RPCT, valuta la richiesta e, dopo aver coinvolto gli uffici interessati, provvede alla pubblicazione on line, entro 30 giorni, comunicando a l’avvenuta pubblicazione ed il relativo collegamento ipertestuale.
In caso di mancato accoglimento o di mancata risposta, si può rivolgere ulteriore istanza al Rettore, tramite il modulo allegato e con le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC): ufficio.protocollo@pec.univr.it
- posta elettronica ordinaria (e-mail): rettore@ateneo.univr.it
- fax: 0458028254
- posta cartacea: Università di Verona – Al Magnifico Rettore – Via dell’Artigliere 8 – 37129 VERONA
- consegna a mano alla Segreteria del Rettore, piano II, stanza n. 1.17, c/o Palazzo Giuliari - Via dell’Artigliere 8 – Verona, LU-VE, previo appuntamento telefonico (045 8028252).
Il Rettore si pronuncia entro 15 giorni.
Ad eccezione della trasmissione tramite PEC (da indirizzo PEC ad indirizzo PEC), ad ogni richiesta deve essere allegata copia di documento d’identità del richiedente.
Contro la decisione dell’amministrazione si può proporre ricorso al TAR (Legge n. 241/1990, art. 25).
Title Description Format (Language, Size, Publication date) or URL
Modulo per la richiesta di accesso civico   docx docx (it, 1315 KB, 11/8/17)
pdf pdf (it, 118 KB, 11/8/17)
Modulo per l’istanza di riesame, su richiesta di accesso civico, al titolare del potere sostitutivo   docx docx (it, 1315 KB, 11/8/17)
pdf pdf (it, 118 KB, 11/8/17)



Accesso generalizzato

Description
La richiesta di accesso generalizzato:
- può essere avanzata da chiunque
- è preferibile identificare il più precisamente possibile i dati, le informazioni o i documenti di cui si richiede la trasmissione
- è comunque escluso in caso di tutela di precipui interessi pubblici (cfr. D. Lgs. n. 33.2013, art. 5-bis)
- impone all’Università, se sono presenti soggetti controinteressati, di comunicare loro l’istanza ricevuta, concedendo 10 giorni di tempo per presentare eventuale opposizione
- non richiede motivazione
- è gratuita
- si inoltra all’Ateneo tramite il modulo allegato.
La richiesta può essere trasmessa con le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC): ufficio.protocollo@pec.univr.it
- posta elettronica ordinaria (e-mail): trasparenza@ateneo.univr.it
- fax: 0458028712
- posta cartacea: All’Università di Verona – Via dell’Artigliere 8 – 37129 VERONA
- consegna a mano all’ Ufficio Prevenzione Rischi e Trasparenza (PRT), piano IV, stanza n. 2.10, c/o Palazzo Giuliari - Via dell’Artigliere 8 – Verona, LU-VE, previo appuntamento telefonico (045 8028589).
Se la richiesta risulta irregolare o incompleta, l’Ufficio PRT ne dà comunicazione entro 10 giorni.
Se la richiesta è stata trasmessa per errore all’Ateneo, in quanto competente in merito risulti una diversa amministrazione, l’Ufficio PRT entro 10 giorni la trasmette direttamente all’altra amministrazione e lo comunica al richiedente.
L’Ufficio PRT valuta la richiesta e, dopo aver coinvolto gli uffici interessati, provvede alla trasmissione o pubblicazione on line, entro 30 giorni (se sono presenti controinteressati: 40 giorni).
In caso di mancato accoglimento o di mancata risposta, si può rivolgere istanza di riesame al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), tramite il modulo allegato con le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC): ufficio.protocollo@pec.univr.it
- posta elettronica ordinaria (e-mail): RPCT@ateneo.univr.it
- fax: 0458028255
- posta cartacea: Università di Verona – Al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza – Via dell’Artigliere 8 – 37129 VERONA
- consegna a mano alla Segreteria della Direttrice Generale, piano II, stanza n. 1.28, c/o Palazzo Giuliari - Via dell’Artigliere 8 – Verona, LU-VE, previo appuntamento telefonico (045 8028211).
Ad eccezione della trasmissione tramite PEC (da indirizzo PEC ad indirizzo PEC), ad ogni richiesta deve essere allegata copia di documento d’identità del richiedente.
Il RPCT si pronuncia entro 30 giorni, dopo aver sentito il Garante per la Protezione dei Dati Personali.
Contro la decisione dell’amministrazione si può proporre ricorso al TAR (Legge n. 241/1990, art. 25).
Title Description Format (Language, Size, Publication date) or URL
Modulo per la richiesta di accesso generalizzato   docx docx (it, 1313 KB, 11/8/17)
pdf pdf (it, 113 KB, 11/8/17)
Modulo per l’istanza di riesame, su richiesta di accesso generalizzato, al titolare del potere sostitutivo   docx docx (it, 1314 KB, 11/8/17)
pdf pdf (it, 117 KB, 11/8/17)



Accesso documentale (o agli atti)

Description
Accesso documentale informale

- quando la richiesta non coinvolge persone “controinteressate”, cioè soggetti che, una volta accolto l’accesso, potrebbero vederne compromesso il proprio diritto alla riservatezza
- se il richiedente è facilmente identificabile ed è chiaro il motivo per cui ha diritto all’informazione che lo interessa
è possibile - e consigliato – ricorrere all’accesso documentale informale:
- viene avanzata direttamente all’ufficio competente sulla documentazione desiderata, con modalità informali, anche verbalmente.
In caso di mancato accoglimento o di mancata risposta, è sempre possibile ricorrere alla seconda modalità di accesso agli atti, quella di tipo formale, descritta di seguito.

Accesso documentale formale

La richiesta di accesso documentale (o agli atti) formale:
- può essere avanzata esclusivamente da chi ha un interesse specifico, diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata
- deve identificare il più precisamente possibile i documenti amministrativi richiesti, specificando gli estremi del documento o gli elementi che ne consentono l’individuazione
- richiede motivazione
- è gratuita, salvo nel caso di richiesta di copia conforme all’originale: obbligo di bollo di € 16,00 ogni quattro facciate
- viene inoltrata al Rettore tramite il modulo allegato.
La richiesta può essere trasmessa con le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC): ufficio.protocollo@pec.univr.it
- posta elettronica ordinaria (e-mail): trasparenza@ateneo.univr.it
- fax: 0458028712
- posta cartacea: Università di Verona – Al Magnifico Rettore - Via dell’Artigliere 8 – 37129 VERONA
- consegna a mano all’Ufficio Prevenzione Rischi e Trasparenza (PRT), piano IV, stanza n. 2.10, c/o Palazzo Giuliari - Via dell’Artigliere 8 – Verona, LU-VE, previo appuntamento telefonico (045 8028589).
Il diritto di accesso agli atti è escluso:
- per i documenti coperti da segreto e nei casi previsti espressamente dalla normativa
- nei procedimenti tributari
- per le attività di emanazione di atti normativi, amministrativi generali, di pianificazione e di programmazione
- nei procedimenti selettivi, in caso di documenti contenenti informazioni di carattere psicoattitudinale.
Se la richiesta risulta irregolare o incompleta, l’Ufficio PRT ne dà comunicazione entro 10 giorni.
Se la richiesta è stata trasmessa per errore all’Ateneo, in quanto competente in merito risulti una diversa amministrazione, l’Ufficio PRT entro 10 giorni la trasmette direttamente all’altra amministrazione e lo comunica al richiedente.
Il procedimento di accesso si conclude entro 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta salvo i casi di differimento se:
- i provvedimenti amministrativi conclusivi del procedimento oggetto d’accesso non sono ancora conclusi
- gli atti non sono ancora nella disponibilità dell’Università
- per gli appalti secretati o la cui esecuzione richiede misure di sicurezza speciali
- per tutelare esigenze specifiche, specie nella fase istruttoria dei provvedimenti, se la conoscenza dei documenti può compromettere il buon andamento dell’azione amministrativa.
All’esito del procedimento, l’Ufficio PRT trasmette i documenti richiesti o ne assicura la consultazione.
Ad eccezione della trasmissione tramite PEC (da indirizzo PEC ad indirizzo PEC), ad ogni richiesta deve essere allegata copia di documento d’identità del richiedente.
Contro la decisione dell’amministrazione si può proporre ricorso al TAR (Legge n. 241/1990, art. 25).
Title Description Format (Language, Size, Publication date) or URL
Modulo per la richiesta di accesso documentale (o agli atti)   docx docx (it, 1314 KB, 11/8/17)
pdf pdf (it, 117 KB, 11/8/17)



Contatti

Title Description Format (Language, Size, Publication date) or URL
Responsabile della prevenzione e della corruzione e della trasparenza (RPCT) Dott.ssa Giancarla Masè
contatti: RPCT@ateneo.univr.it 
Go to the site (Open a new window)
Titolare del potere sostitutivo Prof. Nicola Sartor
contatti: rettore@ateneo.univr.it 
Go to the site (Open a new window)
Ufficio Prevenzione Rischi e Trasparenza Dott. Marco Dal Monte
contatti: trasparenza@ateneo.univr.it 
Go to the site (Open a new window)



© 2002 - 2017  Verona University
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  VAT number IT01541040232  |  Italian Fiscal Code 93009870234
Credits